Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Chiudi

MonFilmFest 2015 « Immagina
Sala Stampa
Stai sfogliando tutti gli articoli nella categoria MonFilmFest 2015
0

Assegnati i premi del MonFilmFest

Sabato 29 agosto, alle 16.30, in un affollatissimo Cinema “San Carlo” di Casalborgone (Piazza Bruna n.5), si è tenuta la cerimonia di premiazione della 13^ edizione del MonFilmFest, curato dall’Associazione Immagina, direttore artistico Giuseppe Selva.

La giuria – composta da Aldo Brugnoli (comunicazione e media), Antonio Cardetta (ingegnere), Daria Carmi (assessore alla cultura del Comune di Casale Monferrato), Alberto Giovenco (regista), Osvaldo Marin (regista), Guido Melodia (medico) e Ginevra Santopietro (Antropologa da Eataly) ha assegnato i premi a:

  • 1° film classificato: “Tra le dita”, di Cristina Ki Casini, per la delicatezza narrativa e l’originalità del soggetto;
  • 2° film classificato: “H/Eart/H, di Alessandro Di Gregorio, per l’efficacia della sceneggiatura che mette in rilievo il rapporto tra straordinario e quotidianità.

La giuria ha ritenuto di segnalare con menzione speciale:

  • “La patata azzurra”, di Nicola Piovesan, per l’interazione con il territorio;
  • Maria Sole Mansutti per la miglior interpretazione;
  • “H/Eart/H”, di Alessandro Di Gregorio per la fotografia;
  • “La patata azzurra”, di Nicola Piovesan per il casting;
  • “Le poulet”, di Adrian Moyse e Max Lindon, per il montaggio;
  • “Le anitre”, di Laborafilm, per la satira sociale.

Comunicato formato PDF

FOTO

0

Ultimo giorno di riprese al MonFilmFest

L’avventura, per le sette troupe invitate alla tredicesima edizione del MonFilmFest, sta per concludersi.

Le riprese ormai sono terminate, ora tutto l’impegno è demandato ai montatori che sono già al lavoro da qualche giorno, ma che oggi dovranno concludere l’assemblaggio delle scene girate per consegnare il film finito entro le 10 di domani mattina, per la prima proiezione destinata alla giuria e la pubblico.

Si prevede un’attività frenetica e l’ultima notte insonne, come ogni anno, sostenuta da birre e caffè.

Per i sette registi saranno ore di stress, attesa e, come si dice, “labor limae”.

Nel pomeriggio continueranno le proiezioni della sezione VETRINA DI UN FILM DI FINE ESTATE, i cui vincitori saranno decretati dal pubblico in sala.

Domani, alle 11.15, al Cinema “San Carlo” di Casalborgone (Piazza Bruna n.5) la giuria – composta da Aldo Brugnoli (comunicazione e media), Antonio Cardetta (ingegnere), Daria Carmi (assessore alla cultura del Comune di Casale Monferrato), Alberto Giovenco (regista), OsvaldoMarin (regista), Guido Melodia (medico), Francesco Racanelli (panificatore   presso Eataly) – avrà il compito di valutare i sette corti prodotti durante la settimana e assegnare i premi.

Chi, tra Cristina Ki Casini, Alessandro Di Gregorio, Clementine Iaia e Virginie Dewees, Max Lindon e Adrian Moyse, Pietro Pinto e Nicola Piovesan sarà il vincitore? Lo sapremo alle 16.30, alla cerimonia di premiazione, condotta, come sempre, da Salvatore Pes, che si terrà al Cinema “San Carlo” di Casalborgone.

Il pubblico potrà assistere gratuitamente alle proiezioni alle ore: 11,15, 14,30 e 17,30 e dare il proprio voto al film preferito.

Comunicato formato PDF

FOTO

0

Quinto giorno di riprese al MonFilmFest

Ultime riprese, oggi, sui set, e montaggi già in corso, prima del rush finale di domani, che andrà avanti per tutta la notte – come da tradizione – per consegnare in tempo, sabato mattina, i corti pronti per la proiezione destinata alla giuria.

Abbiamo sbirciato qualche postazione di montaggio e, senza svelare nulla sulla trama dei film, possiamo, però darvi qualche piccola indiscrezione.

Dal corto di Max Lindon e Adrian Moyse abbiamo rubato qualche immagine dell’attrice che ha scatenato l’allarme in paese gridando “Aiuto!!” nel folto del bosco sopra Casalborgone.

Per Alessandro Di Gregorio sono trapelati dei bei primi piani dei due protagonisti impegnati in un fitto dialogo sulla riva del Lago di Candia.

Nicola Piovesan ha tramutato dei signori “âgée” del paese in allegri cuochi.

Cleméntine Iaia e Virginie Dewees hanno girato una scena madre, ma di più non vi vogliamo rivelare.

Per Cristina Ki Casini sappiamo che la protagonista, di lingua francese, ha saputo recitare perfettamente in italiano pur non sapendone nemmeno una parola: questa è professionalità!

Per Pietro Pinto abbiamo sguinzagliato il fotografo ufficiale del MonFilmFest, oggi sul loro set: a lui il compito di darci qualche notizia, visto che siamo tenuti all’oscuro nel modo più assoluto.

Di Federico Agnello (Laborafilm) abbiamo visto degli spezzoni di una manifestazione di protesta, con chi ce l’avranno i protagonisti?

Per la sezione VETRINA DI UN FILM DI FINE ESTATE vi aspettiamo oggi, venerdì 28 agosto, alle ore 18, e alle ore 21al Cinema “San Carlo” di Casalborgone (Piazza Bruna n.5). Ricordate che anche il pubblico può votare il suo corto preferito!

Comunicato formato PDF

FOTO

0

Quarto giorno di riprese al MonFilmFest

Siamo giunti a metà percorso: i film stanno prendendo corpo e i primi aneddoti divertenti stanno filtrando dai vari set.

Ieri, per esempio, i Carabinieri di Casalborgone sono stati allertati da due cittadini preoccupati da grida di aiuto che provenivano dai boschi sulle colline circostanti. Max Lindon e Adrian Moyse hanno dovuto far ricorso a tutta la loro dialettica per convincere le forze dell’ordine che nessuno era in pericolo, ma che si trattava solo di una scena di un film. Non ci sono state, quindi, conseguenze: ringraziamo i Carabinieri per la loro comprensione. Oggi la loro troupe ha avuto necessità di creare del fumo: per fortuna non sono arrivati i pompieri!

Alessandro Di Gregorio ha lavorato al Lago di Candia: tutta la troupe è stata per ore immersa nelle acque durante le riprese.

Nicola Piovesan ha trasferito il suo set nella stessa casa che fornisce ospitalità a tutta la sua troupe, mettendola a soqquadro. Si vocifera di un colpo di scena che però non possiamo rivelare.

Cleméntine Iaia e Virginie Dewees si stanno preparando per delle riprese notturne.

Cristina Ki Casini lavora nel massimo riserbo. Possiamo solo rivelare che la protagonista è già partita: si presume che le scene siano concluse.

Anche Pietro Pinto che preferisce non divulgare nessun dettaglio sul suo lavoro, almeno per il momento, gira in gran segreto.

La troupe di Federico Agnello (Laborafilm) continua le sue riprese al Parco del Valentino e domani si trasferirà a Casalborgone per le nuove scene.

Per la sezione VETRINA DI UN FILM DI FINE ESTATE vi aspettiamo domani, giovedì 27 agosto, alle ore 18, al Cinema “San Carlo” di Casalborgone (Piazza Bruna n.5).

Comunicato formato PDF

FOTO

0

Terzo giorno di riprese al MonFilmFest

Buone notizie sul fronte meteo: oggi, finalmente, è spuntato il sole, che ha reso il lavoro di tutti meno problematico.

Casalborgone e tutto il territorio circostante, fino a Torino, sono in fermento.

Alessandro Di Gregorio ha scelto come location per le riprese di oggi un appartamento in paese, e, come ha detto il proprietario, “ne ha cambiato il volto”.

Nel gazebo di Casa Immagina, quartier generale del Festival, stamattina è comparsa un’installazione in stile pop-art: una torre/torta con bicchieri, forchette e rigatoni, con scritto sulla tovaglia/base “Mister Gnocco”, che la troupe di Nicola Piovesan probabilmente utilizzerà per una scena.

Max Lindon e Adrian Moyse, stanno girando al Lago Sirio e al “Villaggio Inglese”, luogo spettarle, ma suggestivo a suo modo.

Cleméntine Iaia e Virginie Dewees, nel primo pomeriggio hanno utilizzato come set un cortile di Colombaro, una frazione di S. Sebastiano, con l’aiuto di diverse comparse reclutate in paese e tra i soci di Immagina, l’Associazione che organizza il Festival.

Cristina Ki Casini continua a lavorare al Castello di San Sebastiano, mentre Pietro Pinto stamattina all’alba ha realizzato delle scene al ponte sul Po di Chivasso e nel pomeriggio andrà all’aeroporto di Torino in cerca di spunti per una nuova scena da girare domani.

Federico Agnello (Laborafilm) continua le sue riprese al Parco del Valentino: in mattinata scene cruente, nel pomeriggio un’attrice ha simulato il vomito usando delle minestre in scatola: chissà che storia ne uscirà|

Non possiamo comunque rivelare nulla sui plot dei film, anche perché non li conosciamo. Preferiamo anche noi aspettare di vedere il prodotto finito, per non guastarci la sorpresa. Qualcuno dello staff del MonFilmFest, però, è stato coinvolto come comparsa o per piccole parti, ma sicuramente manterrà il riserbo sulla storia: bocche cucite fino al 29 agosto, giorno in cui i sette corti saranno proiettati per la prima volta.

Per la sezione VETRINA DI UN FILM DI FINE ESTATE vi aspettiamo al Cinema “San Carlo” di Casalborgone (Piazza Bruna n.5), giovedì 27 agosto, alle ore 18.

Comunicato formato PDF

FOTO

0

Secondo giorno di riprese al MonFilmFest

Il meteo non dà tregua per ora, alle riprese delle sette troupe in gara per la sezione SETTE GIORNI PER UN FILM, ma nonostante il cielo grigio e la pioggia, tutto procede al meglio.

Federico Agnello (Laborafilm) sta girando al Parco del Valentino ed è sulle tracce di un fucile antico e di un’anatra, che serviranno domani. Alessandro Di Gregorio, per una scena in interno, è stato alle prese con del sangue finto, mentre Nicola Piovesan ha messo a soqquadro la cucina di un bar di Casalborgone. Pietro Pinto ha deciso di utilizzare una gru per le riprese notturne di stasera; Max Lindon, invece, si è addentrato con la sua troupe in un bosco.

Che storie ci racconteranno questi corti? Saranno commedie o drammi, fiction tradizionali o documentari oppure docufiction? Ma per ora il mistero è sempre più fitto. Sarà difficile strappare agli autori invitati al MonFilmFest qualche anticipazione. Dovremo tutti pazientare fino a sabato prossimo.

Per la sezione VETRINA DI UN FILM DI FINE ESTATE vi aspettiamo al Cinema “San Carlo” di Casalborgone (Piazza Bruna), giovedì 27 agosto, alle ore 18.

Comunicato formato PDF

FOTO

0

Primo giorno di riprese al MonFilmFest

Le sette troupe invitate per la sezione SETTE GIORNI PER UN FILM sono all’opera: oggi primo giorno di riprese per i registi Ezio Abbate e Alessandro di Gregorio, Federico Agnello (Laborafilm), Cristina Ki Casini, Clémentine Iaia e Virginie Dewees, Max Lindon, Nicola Piovesan, Pietro Pinto.

Le previsioni meteo hanno consigliato, per ora, di girare le scene previste in interni o di perfezionare la sceneggiatura: C. Ki Casini si trova al Castello di San Sebastiano, C. Iaia e V. Dewees stanno lavorando nella cucina di Casa Immagina. Altri stanno cercando le locations.

Il casting he per recuperare comparse a Casalborgone prosegue, mentre gli attori sono già al lavoro per immergersi nel loro personaggio.

Sguinziagliati i trovarobe alla ricerca di oggetti di scena: un torchio, un vecchio giradischi, un pollo, tra gli altri.

Nessuna indiscrezione è filtrata invece sul plot dei sette corti: assoluto riserbo da parte di tutti per non guastare la sorpresa della prima proiezione, sabato 29 agosto.

Comunicato formato PDF

FOTO

Lo STAFF del MonFilmFest e di Immagina Associazione Culturale

0

Ecco qua il link per la presentazione degli autori del 13° MonFilmFest

Link (4,2MB circa)

Lo STAFF del MonFilmFest e di Immagina Associazione Culturale

0

– 2 sono i giorni che ci separano dall’inizio del 13°MonFilmFest

Alleghiamo di sotto il programma in PDF del MonFilmFest

Link

Lo STAFF del MonFilmFest e di Immagina Associazione Culturale

Sostieni il Monfilmfest!

Twitter

lingua

FESTIVAL PARTNER

Le ultime notizie

Newsletter

Dicono di noi

  • ~ Comunicato nr.4

    "

    SABATO 15 e DOMENICA 16, alla Cappella del Castello, "Vetrina di un Film Ritrovato" ha avuto un riscontro di pubblico che ha confortato le scelte del nostro programma. La sezione ha in palio un premio di 300€ che verrà assegnato in base al voto di gradimento del pubblico presente in sala. Vi INVITIAMO con piacere alle ultime due giornate di proiezione, dove presentiamo un programma ricco e interessante, in una parola, la sua missione,"

  • Leggi altre testimonianze »