Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Chiudi

Comunicato stampa 8 – 13° MonFilmFest « Immagina
Sala Stampa
0

Assegnati i premi del MonFilmFest

Sabato 29 agosto, alle 16.30, in un affollatissimo Cinema “San Carlo” di Casalborgone (Piazza Bruna n.5), si è tenuta la cerimonia di premiazione della 13^ edizione del MonFilmFest, curato dall’Associazione Immagina, direttore artistico Giuseppe Selva.

La giuria – composta da Aldo Brugnoli (comunicazione e media), Antonio Cardetta (ingegnere), Daria Carmi (assessore alla cultura del Comune di Casale Monferrato), Alberto Giovenco (regista), Osvaldo Marin (regista), Guido Melodia (medico) e Ginevra Santopietro (Antropologa da Eataly) ha assegnato i premi a:

  • 1° film classificato: “Tra le dita”, di Cristina Ki Casini, per la delicatezza narrativa e l’originalità del soggetto;
  • 2° film classificato: “H/Eart/H, di Alessandro Di Gregorio, per l’efficacia della sceneggiatura che mette in rilievo il rapporto tra straordinario e quotidianità.

La giuria ha ritenuto di segnalare con menzione speciale:

  • “La patata azzurra”, di Nicola Piovesan, per l’interazione con il territorio;
  • Maria Sole Mansutti per la miglior interpretazione;
  • “H/Eart/H”, di Alessandro Di Gregorio per la fotografia;
  • “La patata azzurra”, di Nicola Piovesan per il casting;
  • “Le poulet”, di Adrian Moyse e Max Lindon, per il montaggio;
  • “Le anitre”, di Laborafilm, per la satira sociale.

Comunicato formato PDF

FOTO

Commenta

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Sostieni il Monfilmfest!

Twitter

lingua

FESTIVAL PARTNER

Le ultime notizie

Newsletter

Dicono di noi

  • ~ Adriano Valerio, regista

    "C’è una cosa che manca da queste parti (ndr. Francia), e quando ne parlo sono gli amici registi francesi che mi ascoltano invidiosi. L’idea di un festival che ti permette di fare un film in una settimana. Di essere ospiti insieme ad altri registi a lavorare sodo per vedere i propri sforzi e le proprie visioni proiettate su uno schermo pochi giorni dopo l’inizio delle riprese"

  • Leggi altre testimonianze »