Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Chiudi

Sabato 24 agosto, a Casalborgone, si apre l’undicesima edizione del Monfilmfest « Immagina
MonFilmFest
0

Sabato 24 agosto, a Casalborgone, si apre l’undicesima edizione del Monfilmfest, festival dedicato al cortometraggio, che ha per sottotitolo “Giochi di cinema a Casalborgone“.

Per una settimana il territorio di quattro province piemontesi: Asti, Alessandria, Torino e Vercelli diventerà location per la realizzazione di sette cortometraggi girati da altrettanti registi invitati al festival per la sezione “Sette giorni per un film”. Casalborgone e le colline del Monferrato ospiteranno le troupe, i suoi abitanti saranno coinvolti nei casting, potranno partecipare come trovarobe, comparse o anche come attori/attrici nei film che saranno girati.

Il Monfilmfest, diretto da Giuseppe Selva con Immagina, associazione culturale, è l’unica realtà che sia in grado di produrre sette cortometraggi in soli sette giorni senza nulla chiedere agli autori se non di fare ciò che amano: il cinema.manifesto monfilmfest 2013

Quest’anno, per la prima volta, il coinvolgimento ha superato i confini del territorio: è stato organizzato un crowfunding (sistema di finanziamento popolare in rete) per sostenere l’iniziativa che non ha ancora ricevuto i contributi pubblici assegnati per la passata edizione. E’ tutt’ora possibile partecipare con donazioni, anche minime, oppure tramite bonifico bancario  (IBAN: IT 45 E 02008 30270 000003296088).

Come nella tradizione di queste ultime dieci edizioni, il Monfilmfest va alla ricerca di nuovi talenti e nuove storie.

Gli autori invitati anche quest’anno propongono un panorama internazionale, provengono dalla Svizzera, dalla Croazia e dalla Francia, oltre che dall’Italia: Tommaso Donati (Svizzera), Dalija Dozet (Croazia), Pierre Edouard Dumora (Francia), Mary Griggion (Italia), Stella Iannitto (Italia), Camille Polet (Francia), Matteo Stocco (Italia).

Sarà presente per tutta la durata del festival, nello staff, inoltre, Adriano Valerio – che vinse la prima edizione del Monfilmfest, nel 2003, con il film “Un giorno di ieri” – vincitore quest’anno a Cannes 66, nella sezione dedicata ai corti, con “37°4 S”.

Sabato 31 agosto alle 17.00, al Cinema San Carlo in Piazza Bruna a Casalborgone, verranno proclamati i vincitori e proiettati tutti i film prodotti nel corso della settimana. I cortometraggi verranno proiettati in loop dalle ore 11.00 alle ore 18.30 con ingresso libero.

Il Monfilmfest quest’anno fa rete sul territorio con SLAFF, Social Lab Film Festival di Asti, rassegna di cinema e lingua madre, a cura dell’Associazione Noix De Kola, con presentazione e proiezione in anteprima di una selezione dei film di quest’anno, sabato 24 agosto alle ore 18.00.

Infine, nella sezione “Vetrina di un film di fine estate” (nei giorni 29 e 30 agosto, sempre al Cinema San Carlo in Piazza Bruna a Casalborgone, con ingresso libero) sarà proiettato il film IL SESTO COMANDAMENTO di Francine Munyana, prodotto dall’Associazione CAMERA MUNDI al termine di un seminario tenutosi nel settembre 2012 a BUJUMBURA (Burundi) e condotto da ADRIANO VALERIO, presidente dell’associazione. Il cortometraggio, che sarà presentato in prima internazionale al MONFILMFEST il 30 di agosto, racconta il dramma degli abusi sessuali perpetrati su minorenni da parte dei leader di alcune sette religiose in Burundi.

 

Commenta

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Sostieni il Monfilmfest!

Twitter

lingua

FESTIVAL PARTNER

Le ultime notizie

Newsletter

Dicono di noi

  • ~ Marta Zen, performer e regista

    "Caro Beppe, volevo ringraziarti del clima che si respirava quest’anno e che sicuramente ha aiutato la nostra troupe a lavorare bene e in accordo. Elena è stata ospite generosissima e cara, Franco disponibilissimo, il cibo vegetariano ottimo!"

  • Leggi altre testimonianze »