“(…) in Patagonia sostengono che fare dietrofront e tornare indietro porti sfortuna, perciò ligi alle usanze del luogo andammo avanti, perché il nostro destino è sempre avanti e alle spalle dobbiamo avere solo la chitarra e i ricordi (…)”

(Ultime notizie dal sud, Luis Sepulveda)

megaphone

immagina è un’associazione senza scopo di lucro fondata a Leinì (Torino) nel 2001. Oggi ha la sua sede a Casalborgone (TO)A partire dalla sua fondazione, l’associazione ha intrapreso un lungo percorso di accreditamento che l’ha portata a sviluppare appieno la propria politica culturale ed a implementare con successo la propria missione: dare spazio ai giovani e fornire loro un concreto supporto al fine di realizzare le proprie aspirazioni creative e professionali.Le nostre attività si fondano su un principio fondamentale che è quello dell’apprendimento cooperativo e della educazione non formale a sua volta valorizzato dalla metodologia di formazione tipica delle botteghe d’arte: “imparare facendo” per un nuovo Rinascimento.
Il vecchio proverbio che recita: “Se vuoi una cosa fatta bene, falla da solo” dice la verità, ma a Abbots Mead diventò “Se vuoi una cosa fatta, falla”.
(Emilio Alessandrini, 30 anni assistente di Stanley Kubrick)